Carlo Biagioli S.r.l. - Apri la tua attività a San Marino con un click!

Premessa

Il reddito d'impresa è uno dei determinanti la convenienza a investire in quanto non solo remunera gli investitori, ma favorisce l'autofinanziamento. La flessibilità fiscale della Repubblica di San Marino sicuramente stimola gli insediamenti produttivi insieme ai non trascurabili vantaggi delle vie di comunicazione, delle opportunità di spazi e strutture adeguate, della facilità di rapporti con le istituzioni e della disponibilità di mano d'opera. Inoltre la possibilità legislativa di favorire rapporti con personale "transfrontaliero" e di contrattualizzare persone con particolari skills per posizioni manageriali ad alta professionalità, costituisce un altro fattore utile alla determinazione della convenienza a scegliere San Marino per l'avvio di attività imprenditoriali produttive. Tra l'altro per gli imprenditori e manager esiste l'opportunità di ottenere la residenza vivendo in Repubblica, cosa che migliora, data la minore incidenza fiscale, il reddito netto da lavoro pur in presenza di sostanziale equiparazione per classi retributive per ruolo con la vicina Italia. L'ingresso di San Marino nella "white list" ha definito la normalità dei rapporti e avviato le procedure per l'ingresso nell'area della Comunità Economica Europea cosa che favorirà ulteriormente gli scambi commerciali. Le informazioni che seguono sono uno stimolo a valutare la convenienza ad investire in attività imprenditoriali nella Repubblica di San Marino.

Sistema San Marino

S.R.L.

Il capitale sociale minimo è pari a € 25.500,00 e deve essere versato, in una Banca Sammarinese, nella misura del 50% entro 60 giorni dalla iscrizione nel registro delle società. Il restante 50% deve essere versato entro 3 anni dall’iscrizione. Se la S.r.l. è a socio unico, invece, il capitale sociale deve essere versato in unica soluzione entro 60 giorni dal giorno di iscrizione nel registro delle società. È prevista la nomina di un Sindaco Unico qualora il capitale sociale sia uguale o maggiore di € 77.000,00 oppure se per due esercizi consecutivi il volume delle vendite o delle prestazioni superi il valore di 2 mln di euro. Il Collegio Sindacale (composto da almeno tre membri) è obbligatorio laddove per due esercizi consecutivi il volume delle vendite o delle prestazioni supera il valore di 7,3 mln di euro. La maggioranza dei membri del Collegio Sindacale deve avere la residenza effettiva nella Repubblica di San Marino. Il costo medio per la costituzione di una S.r.l. (atto notarile, valori bollati, tasse e iscrizione al registro delle imprese) è di circa € 3.500,00.

S.p.A.

Il capitale sociale minimo è pari ad € 77.000,00 e deve essere versato, presso Banca Sammarinese, nella misura del 50% entro 60 giorni dalla iscrizione nel registro delle imprese. Il restante 50% deve essere versato entro 3 anni dall’iscrizione. Se la S.p.A. è a socio unico, invece, il capitale sociale deve essere versato in unica soluzione entro 60 giorni dal giorno di iscrizione nel registro delle società.

È obbligatoria la nomina di un Sindaco Unico e laddove per due esercizi consecutivi il volume delle vendite o delle prestazioni superi il valore di 7,3 mln di euro è obbligatoria l’istituzione di un Collegio Sindacale (composto da almeno tre membri). La maggioranza dei membri del Collegio Sindacale deve avere la residenza effettiva nella Repubblica di San Marino. Il costo medio per la costituzione di una S.p.A. (atto notarile, valori bollati, tasse e iscrizione al registro delle società) è circa di € 5.000,00.

Requisiti Soci e Amministratori

Può essere socio, amministratore o membro del Consiglio di Amministrazione (di S.r.l. o di S.p.A.) una persona fisica sammarinese o straniera che non verta nelle seguenti condizioni:

a) risulti condannata, nella Repubblica di San Marino o all’estero, con sentenza penale passata in giudicato, a pene restrittive della libertà personale per un tempo superiore a due anni, per misfatti contro il patrimonio, contro la fede pubblica, contro l’economia pubblica o per traffico di sostanze stupefacenti, commessi negli ultimi quindici anni; oppure risulti condannata con sentenza penale passata in giudicato, per corruzione, utilizzazione di fatture per operazioni inesistenti, frode fiscale, usura, bancarotta fraudolenta o riciclaggio, per misfatti commessi negli ultimi quindici anni;oppure abbia riportato condanne anche non definitive o sia stata rinviata a giudizio nell’ambito di un procedimento penale in corso, per associazione per delinquere di stampo malavitoso o finanziamento del terrorismo;

b) nei ventiquattro mesi precedenti all’atto costitutivo della società o all’atto di acquisto delle quote sociali o all’atto di nomina a cariche sociali, sia stata socio o abbia avuto i poteri di rappresentanza di cui all’articolo 52 della Legge 23 febbraio 2006 n.47, in una società revocata dietro provvedimento del Congresso di Stato. La qualità di socio o l’avere i poteri di rappresentanza di cui all’articolo 52 della Legge 23 febbraio 2006 n.47 e successive modifiche deve essere contestuale al verificarsi delle azioni che hanno portato all’adozione della delibera di revoca della licenza stessa. La presente disposizione non si applica qualora nel ricorso amministrativo contro l’atto di diniego all’iscrizione in qualità di socio o amministratore al registro delle società, a causa del provvedimento di revoca subìto, il socio o l’amministratore dimostri di avere adottato un comportamento diligente e di non avere alcuna responsabilità nelle decisioni o nelle attività della società che hanno portato alla revoca della licenza;

c) nei ventiquattro mesi precedenti all’atto costitutivo della società o all’atto di acquisto delle quote sociali o all’atto di nomina a cariche sociali, sia stata titolare di licenza revocata dietro provvedimento del Congresso di Stato;

d) sia sottoposta anche in qualità di amministratore unico, in concomitanza all’atto costitutivo della società o all’atto di acquisto delle quote sociali o all’atto di nomina a cariche sociali, ad un concorso giudiziale dei creditori ovvero ad una procedura equivalente in ordinamenti stranieri;

e) chi sia oggetto di azioni esecutive ad opera del Dipartimento Esattoria della Banca Centrale della Repubblica di San Marino, a norma del Titolo II della Legge 25 maggio 2004 n. 70, volte al recupero di crediti vantati della Pubblica Amministrazione o dagli Enti del Settore Pubblico Allargato che non siano oggetto di contenzioso o non siano inseriti in un accordo per il pagamento rateale teso all’estinzione delle pendenze;

f) sia residente nei “Paesi sotto monitoraggio” così come identificati dall’Agenzia di Informazione Finanziaria.

Può essere socio altresì una persona giuridica che non verta nelle seguenti condizioni:

  1. abbia in corso una procedura di concorso giudiziale dei creditori (cioè un fallimento) o di liquidazione coatta per insolvenza ovvero procedure equivalenti anche in ordinamenti stranieri;
  2. sia sottoposta a liquidazione volontaria a seguito del verificarsi di una causa di scioglimento;
  3. nei ventiquattro mesi precedenti all’atto costitutivo della società o all’atto di acquisto delle quote sociali, sia stato socio in una società revocata dietro provvedimento del Congresso di Stato. La qualità di socio deve essere contestuale al verificarsi delle azioni che hanno portato all’adozione della delibera di revoca della licenza stessa. La presente disposizione non si applica qualora nel ricorso amministrativo contro l’atto di diniego all’iscrizione in qualità di socio al registro delle società, a causa del provvedimento di revoca subìto, il socio dimostri di avere adottato un comportamento diligente e di non avere alcuna responsabilità nelle decisioni o nelle attività della società che hanno portato alla revoca della licenza;
  4. sia oggetto di azioni esecutive ad opera del Dipartimento Esattoria della Banca Centrale della Repubblica di San Marino, a norma del Titolo II della Legge 25 maggio 2004 n. 70, volte al recupero di crediti vantati della Pubblica Amministrazione o dagli Enti del Settore Pubblico Allargato che non siano oggetto di contenzioso o non siano inseriti in un accordo per il pagamento rateale teso all’estinzione delle pendenze.

La forma di amministrazione (individuale o collegiale) è rimessa all’Assemblea dei soci. L’Assemblea dei soci determina altresì i poteri dell’amministratore potendo prevedere una limitazione di importo per le operazioni di ordinaria o straordinaria amministrazione.

Per la costituzione della società non sono ammesse autocertificazioni sul certificato penale generale che dovrà sempre essere prodotto in originale in corso di validità (entro tre mesi dall’emissione) tradotto ed asseverato in lingua italiana con attestazione consolare di conformità.

Per le persone giuridiche è necessario il certificato camerale (o certificazione equivalente, tradotta ed asseverata in italiano) in originale o in copia conforme e sempre in corso di validità.

Bilancio

La S.r.l. e la S.p.A. hanno l’obbligo di approvazione del bilancio annualmente entro i 5 mesi successivi alla chiusura dell’esercizio. L’approvazione del bilancio è rimessa all’assemblea e copia della delibera e del bilancio debbono essere depositati presso la Cancelleria del Tribunale di San Marino.

Oggetti Sociali Non Liberalizzati

Nella Repubblica di San Marino l’iniziativa economica è libera, salvo determinati settori merceologici e/o attività il cui avviamento è subordinato all’autorizzazione del Congresso di Stato (il Consiglio dei ministri di San Marino). Gli oggetti sociali determinati nell’atto costitutivo debbono essere leciti, possibili e coerenti fra loro (ad esempio non è possibile cumulare l’ingrosso del pesce e la vendita di candele).

Le seguenti attività invece sono vincolate all’autorizzazione del Congresso di Stato:

  • immobiliari;
  • mediche sanitarie e libere professioni in genere;
  • commercio all’ingrosso di bibite e liquori, pellicce, telefoni e preziosi;
  • le attività economiche che rientrano nel campo di applicazione dell’Accordo tra la Repubblica di San Marino e la Repubblica Italiana sulla Regolamentazione Reciproca dell’Autotrasporto Internazionale, fatto a San Marino il 7 maggio 1997 e ratificato con Decreto 21 luglio 1997 n.73 e successive modifiche;
  • le attività economiche di stampa e produzione nel settore merceologico prodotti e valori numismatici e filatelici;
  • le attività economiche di costruzione nel settore merceologico dell’edilizia;
  • le attività economiche di messa in opera e realizzazione nei settori merceologici dei pavimenti, rivestimenti, pareti in cartongesso, finiture di ambienti;
  • le attività economiche di installazione e riparazione nei settori merceologici degli apparecchi di riscaldamento, di condizionamento, idrico-sanitari, e di distribuzione acqua e gas, di utilizzazione di energia elettrica;
  • le attività economiche di costruzione nel settore merceologico delle strade compreso la formazione delle reti sottostanti inerenti alla opere di urbanizzazioni primarie;
  • tutte le attività economiche nel settore merceologico dell’energia;
  • tutte le attività economiche nei settori merceologici delle telecomunicazioni, del traffico telefonico, delle carte telefoniche e degli apparecchi telefonici;
  • le attività economiche di smaltimento e trattamento nel settore merceologico dei rifiuti;
  • le attività economiche di acquisto, gestione e vendita nel settore merceologico degli immobili;
  • le attività economiche di noleggio con e/o senza conducente e commercio nel settore merceologico dei veicoli, imbarcazioni ed aeromobili;
  • le attività economiche di commissionario;
  • tutte le attività economiche di servizio per l’igiene e l’estetica della persona;
  • tutte le attività economiche nel settore merceologico delle armi, dei prodotti esplosivi e delle polveri piriche;
  • tutte le attività economiche nel settore della vigilanza privata effettuata anche attraverso l’uso di tecnologie, e dell’investigazione privata;
  • le attività economiche di servizio, di carattere non finanziario, per il recupero crediti;
  • le attività economiche nel settore dei rottami ferrosi;
  • le attività economiche connesse all’erogazione di corsi di istruzioni e formazione finalizzati al conseguimento di titoli di studio aventi valore legale o propedeutici al loro ottenimento.

COMMERCIO ALL’INGROSSO
Per l’attività del commercio all’ingrosso non è richiesta che la maggioranza delle quote quote societaria sia detenuta da soggetti residenti. L’unico vincolo è numero partecipazioni con mandato fiduciario.

COMMERCIO AL DETTAGLIO
Il commercio al dettaglio può essere esercitato da persone fisiche residenti e da persone giuridiche le cui quote di maggioranza siano detenute da persone fisiche residenti. In deroga a tale disposizione generale, è consentita la costituzione di società a responsabilità limitata o di società per azioni in cui possono detenere la maggioranza del capitale sociale fino alla totalità persone fisiche non residenti nel territorio della Repubblica di San Marino o persone giuridiche di diritto sammarinese e non, che siano in possesso dei seguenti requisiti oggettivi:

- esercizio dell’attività di commercio in un unico locale di superficie minima di almeno 200 mq. o in più locali adiacenti di superficie complessiva di almeno 200 mq. Qualora la o le sedi siano situate in centro storico in parte o totalmente, queste si intendono adiacenti ai fini della soddisfazione del requisito della superficie minima;

- acquisto della sede di esercizio, o contratto di affitto pluriennale con deposito di fideiussione a favore dell’Eccellentissima Camera della Repubblica di San Marino per la somma di euro 150.000,00;

- assunzione di almeno 2 unità lavorative reperite dalle liste di avviamento ordinario al lavoro.

I requisiti di cui sopra devono essere mantenuti per 10 anni. In caso di soggetti affermati nel proprio specifico settore a livello internazionale o da soggetti proprietari di marchi affermati a livello internazionale, si applica la disciplina prevista per i soggetti residenti nella Repubblica di San Marino.

Obbligatorietà della sede sociale

Le società debbono avere sede all’interno della Repubblica di San Marino e la sede deve essere costituita da locali con idonea destinazione d’uso ed ad uso esclusivo della società.

L’affitto al mq per gli uffici ove eleggere la sede societaria di circa 100 mq. varia da un minimo di € 60,00/mq ad un massimo di € 70,00/mq.

L’affitto delle superfici da adibire a produzione o magazzino varia da un minimo di € 35,00/mq ad un massimo di € 45,00/mq.

Leasing immobiliare: nella Repubblica di San Marino è molto utilizzato lo strumento del leasing immobiliare che anche dal punto di vista fiscale permette la deducibilità sia della quota capitale che di quella interessi.

Profili Fiscali

Persone Giuridiche

Persone Giuridiche

Tassazione dei Redditi

Imposta sui redditi delle persone giuridiche proporzionale;

Esenzione del reddito di impresa per i primi 6 anni pari al 50%

tutti i soci non hanno esercitato, nell’anno precedente alla data di richiesta, impresa avente attività assimilabile a quella per cui richiedono l’accesso ai benefici si assume almeno un dipendente entro 2 mesi dal rilascio licenza e ulteriori due dipendenti entro 12 mesi dal rilascio licenza.

Due acconti da versare entro il 31 luglio ed il 30 novembre del 35% sull’imposta dell’esercizio precedente.
Facoltà di posticipare la decorrenza del periodo di esenzione non oltre il terzo periodo di imposta successivo al rilascio

Distribuzione Utili

Gli utili prodotti dal 1 gennaio 2014 corrisposti a persone fisiche da società di capitali sono soggetti ad una ritenuta a titolo di imposta.

Tassa di Licenza

Società (per le società sono previsti anche 350 euro annui di tassa sugli atti societari):

1.700,00

S.r.l.
S.p.A.

Rinnovo € 650,00
2.440,00

Assicurazioni
Finanziarie

Rinnovo € 2.440,00
170,00

Associazioni
enti giuridici

Rinnovo € 80,00

Esenzione


N.B. Esenzione per il primo rilascio e per i tre successivi esercizi.
Esenzione spese di rilascio e rinnovo licenza per una seconda, terza o quarta licenza.

Minimum Tax

Imposta speciale sul reddito (pagamento entro 31 marzo):

2.000,00

Gli importi sono raddoppiati se i ricavi della gestione ordinaria nell’esercizio precedente hanno superato i 300.000 euro. Dal 2016 l’imposta sarà ridotta al 75% e nel 2017 al 50%, per poi estinguersi a partire dal 2018.

Esenzione


N.B. Esenzione per i primi 6 esercizi.

Esenzioni della Tassa di licenza rinnovo annuale e della Minimum tax se:

- tutti i soci non hanno esercitato nell’anno precedente alla data di richiesta, impresa avente attività assimilabile a quella per cui richiedono l’accesso ai benefici
- si assume almeno un dipendente entro 2 mesi dal rilascio licenza e ulteriori due dipendenti entro 12 mesi dal rilascio licenza.

Imposte sulle importazioni

Aliquota Ordinaria

Alimenti

Animali e Carni



Beni Strumentali

Valore unitario superiore a € 250 (rientrano anche gli autocarri ma serve apposita certificazione sul libretto).

Aliquota ordinatia
auto
bene strumentale

Le autovetture di regola hanno aliquota agevolata, tranne quando: sono cabrio, hanno meno di 5 posti, cilindrata massima diesel cc 3.000, benzina cc 2.000.

Aliquote dimezzate per beni usati


Altre Imposte

IMPOSTA COMPLEMENTARE SU SERVIZI A PRIVATI

IMPOSTA DI BOLLO SUI SERVIZI DI PUBBLICITA’ ED ELABORAZIONE DATI

IMPOSTA DI BOLLO SU SERVIZI DI AGENZIA E RAPPRESENTANZA VENDITA BENI TERZI

IMPOSTA DI BOLLO SU SERVIZI DI AGENZIA E RAPPRESENTANZA VENDITA BENI PROPRI

Ritenute

Ritenute su Interessi Attivi

Ritenute su Compensi Lordi a Terzi non Residenti

Gestione Separata

Gestione Separata

15%

Su 24.456,60
Contributi previdenziali obbligatori in capo all’Amministratore unico o al presidente del C.d.A. e se nominato, all’Amministratore delegato. (dati 2016)

Deducibilità Costi

Deducibilità di tutti i costi sostenuti nell’esercizio d’impresa purché inerenti al conseguimento dei ricavi o proventi che concorrono a formare il reddito d’impresa, con l’eccezione di alcune tipologie di costo che sono deducibili percentualmente rispetto al valore dei ricavi per le vendite e le prestazioni (pubblicità e sponsorizzazioni fino al limite massimo dell’8%, elaborazione dati e ricerche di mercato fino al limite massimo del 10%, spese di rappresentanza fino al limite massimo del 5%).

Ammortamenti: deduzione integrale anche per il primo esercizio indipendentemente dal mese dell’anno in cui i beni sarebbero potuti essere utilizzati, con possibilità di ammortamento anticipato (esclusi gli immobili) per i primi due anni (misura massima del 20%).

Contratto di locazione finanziaria: possibilità di deduzione sulla base della durata del contratto (altrimenti per i beni immobili l’ammortamento fiscale ammesso è pari al 3%). Durata minima dei contratti di locazione finanziaria: 24 mesi per i beni mobili, 48 mesi per i beni immobili (fiscalmente però la durata minima del contratto si assume a 8 anni).

Persone Giuridiche

Aliquote Impositive


Aliquote e scaglioni di imposta relativi all'imposizione dei redditi delle persone fisiche.

Scaglioni di reddito< Aliquote d'imposta
Sino a € 10.000,00 9%
Da € 10.000,01 a € 18.000,00 13%
Da € 18.000,01 a € 28.000,00 17%
Da € 28.000,01 a € 38.000,00 21%
Da € 38.000,01 a € 50.000,00 25%
Da € 50.000,01 a € 65.000,00 28%
Da € 65.000,01 a € 80.000,00 31%
Oltre € 80.000,00 35%

(gli scaglioni sono adeguati ogni biennio in funzione dell'incremento dell'indice del costo della vita)

SOCIETA’ DI CAPITALE DI DIRITTO SAMMARINESE

Ritenuta applicata sull’utile distribuito.

SOCIETA’ DI CAPITALI ESTERE

Aliquota applicata sull’utile a frontiera, ad imposizione separata.

Possibilità detrattive

Dal reddito complessivo della persona fisica (se dipendente o pensionato) si deducono spese per l’acquisto di beni e servizi (tracciati con sistemi elettronici) effettuate in territorio sino ad € 9.000;

Dal reddito complessivo di tutte le persone fisiche si deducono, eventualmente in aggiunta a quelle indicate sopra diverse tipologie di spese fra cui

  • spese per consulenze diagnostiche, terapie e prodotti non mutuati (massimo € 2.500);
  • tasse scolastiche per l’iscrizione a scuole secondarie o università (massimo € 5.000);
  • spese di locazione per la frequenza di corsi fuori territorio (massimo € 3.500); il 50% (80% nel caso di età inferiore a 35 anni) del canone di locazione dell’immobile adibito a civile abitazione, rette frequenza asili nido, spese per assistenza alle persone inferme (massimo € 5.000);
  • spese per assistenza psicoterapica (massimo € 1.500);
  • spese funebri (massimo € 3.000);
  • premi per assicurazione vita o infortuni (massimo € 2.000);
  • assegni alimentari periodici corrisposti al coniuge;
  • donazioni e liberalità allo Stato e degli enti pubblici di diritto sammarinese (deducibili nella misura del 200% dell’importo in denaro o del valore normale dei beni o delle prestazioni oggetto della donazione);
  • donazione o liberalità a favore di chiesa od associazioni (massimo € 1.600);
  • contributi previdenziali volontari (massimo € 4.000);
  • oneri relativi al ricorso a baby‐sitter fino al terzo anno di età del bambino (massimo € 2.000);
  • spese per protesi dentarie e sanitarie (massimo € 1.600);
  • spese relative alle politiche di sostegno ambientale e di sicurezza sismica interventi edilizi finalizzati all’aumento della classe energetica;
  • spese per la riduzione del consumo di acqua potabile;
  • acquisto e installazione di impianti fotovoltaici, eolici, termici solari, geotermici e di cogenerazione;
  • applicazione di detrazioni dall’imposta delle persone fisiche per i familiari a carico, detrazione maggiorate qualora il numero dei famigliari a carico superi le due unità.

Incentivi

INCENTIVI: LEGGE N. 166 DEL 16/12/2013

Detassazione Utili

Utili non tassati se utilizzati per interventi di investimento in beni strumentali nella stessa impresa.

Avanzamenti tecnologici per migliorare
prodotti o processi produttivi

€ 50.000,00

  • PERIODO AGEVOLAZIONE: 6 anni (a decorrere dall’esercizio di avvio del progetto) 8 anni per investimenti superiori a 7 milioni di euro;
  • AMMONTARE ABBATTIMENTO: 60% sino al massimo della concorrenza dell’ammontare dell’investimento;
  • VINCOLI: Avere almeno 5 dipendenti (o 3 dipendenti residenti) assunti a tempo indeterminato.

Costruzioni Acquisizioni Ristrutturazioni Immobiliari

€ 300.000,00

  • PERIODO AGEVOLAZIONE: 6 anni (a decorrere dall’esercizio di avvio del progetto) 8 anni per investimenti superiori a 7 milioni di euro;
  • AMMONTARE ABBATTIMENTO: 40% sino al massimo della concorrenza dell’ammontare dell’investimento;
  • VINCOLI: Avere almeno 5 dipendenti (o 3 dipendenti residenti) assunti a tempo indeterminato.

Impianti e Macchinari per Risparmio Energetico

€ 20.000,00

e/o riduzione inquinamento
  • PERIODO AGEVOLAZIONE: 6 anni (a decorrere dall’esercizio di avvio del progetto) 8 anni per investimenti superiori a 7 milioni di euro;
  • AMMONTARE ABBATTIMENTO: 90% sino al massimo della concorrenza dell’ammontare dell’investimento;
  • VINCOLI: Avere almeno 5 dipendenti (o 3 dipendenti residenti) assunti a tempo indeterminato.

Incentivi per Incremento Occupazione

Abbattimento della base imponibile agli operatori economici che incrementano il numero medio dei lavoratori.
Requisito: avere già almeno 5 dipendenti, o 3 dipendenti residenti, assunti a tempo indeterminato ( 10 unità se imprese industriali di produzione).
Due abbattimenti, riconosciuti anche per i due esercizi successivi a quello in cui è avvenuto l’incremento:

PER INCREMENTI

uguali o superiori a 3 dipendenti ed inferiori a 5 (almeno il 50% iscritti alle liste di avviamento al lavoro);

PER INCREMENTI

uguali o superiori a 5 dipendenti (almeno il 50% iscritti alle liste di avviamento al lavoro);

Incentivi per le Imprese di Nuova Costituzione

  • Non è richiesto il requisito dei 5 dipendenti o 3 dipendenti residenti per usufruire dei precedenti benefici;
  • No pagamento tassa di rilascio e di rinnovo licenza per i primi 3 anni;
  • Esenzione per i primi 6 anni del reddito d’impresa o di lavoro autonomo del 50% (tassazione 8,5%);
  • No pagamento minimum tax per i primi 6 anni.

Start Up per imprese ad alta tecnologia

Incentivi a favore di aziende con carattere tecnologico o innovativo.

Agevolazioni:

  • no pagamento IGR per i primi 5 esercizi a decorrere dall’iscrizione al registro delle Società;
  • esenzione pagamento tassa di licenza per i primi tre anni;
  • non concorre a formare reddito di lavoro la differenza tra il valore delle partecipazioni ed il prezzo corrisposto dal socio-dipendente.

Per chi investe nelle Start Up:

  • detrazione del 5% dei conferimenti (importo non superiore a 1.800.000 euro). Percentuale incrementata del 2% per certi settori di attività. È concessa anche una deduzione del 12% corrispondente all’incremento del capitale proprio al netto del risultato d’esercizio;
  • detrazione del 5% ( importo massimo 500.000 euro) alle persone fisiche residenti che effettuano conferimenti in denaro o in natura. Percentuale incrementata del 2% per certi settori di attività;
  • esenzione plusvalenze realizzate da soggetti non imprenditori dalla cessione di partecipazioni in Stat up purché reinvestite in società che svolgono la stessa attività e costituite da non più di 3 anni.

Credito Agevolato

Erogazione prestiti a tasso agevolato per l'avvio di nuove attività economiche.
Esclusioni:

  • attività bancarie e finanziarie (o le società di cui essi detengano più di 1/5 del capitale sociale)
  • soggetti domiciliati presso terzi
  • società immobiliari (limitatamente all'acquisto di immobili).

Requisiti:

  • licenza attiva e capitale sociale interamente versato
  • avere almeno due dipendenti se trattasi di società ovvero un dipendente a tempo indeterminato se trattasi di ditta individuale (per gli investimenti in progetti di riqualificazione o riposizionamento si richiede l'assunzione di almeno due dipendenti a tempo indeterminato con almeno il 50% dalle Liste di Avviamento al Lavoro).

Arco temporale:

  • due anni

Credito agevolato massimo complessivo:

  • 500.000 € ( 1.000.000 € per le licenze industriali)
tabella biagioli

Distribuzione Dividendi

Distribuzione dividendi ai sensi della convenzione San Marino - Italia

DISTRIBUZIONE DIVIDENDI A FAVORE DI OPERATORI ECONOMICI ITALIANI

Imposte a San MArino

Ai sensi dell'art.10

della Convenzione
Italia-San Marino
  • Nessuna imposta
    se la partecipazione e` detenuta da una societa` di capitali (almeno del 10%) e da almeno 12 mesi

  • Imposta del 5%
    in tutti gli altri casi
Imposte in Italia

Ai sensi dell'art.10

della Convenzione
Italia-San Marino
  • IMPOSTA 1,38%
    più credito di imposta
    se la partecipazione è detenuta da una società di capitali italiana.

  • IMPONIBILE AL 49,72%
    più credito di imposta
    se la partecipazione è detenuta da S.n.c. italiana.i

DISTRIBUZIONE DIVIDENDI A FAVORE DI PERSONE FISICHE ITALIANE

Imposte a San Marino

fissa al 5%
  • viene applicata un'imposta fissa pari al 15% del dividendo distribuito.

Imposte in Italia

Dipende dalla partecipazione
  • se la partecipazione è qualificata
    (>25% del capitale o >20% dei diritti di voto) il dividendo concorre a formare l’imponibile per il 49,72%; se nalla riscossione interviene un intermediario italiano, verrà trattenuta una ritenuta d’acconto del 26% da scomputare in dichiarazaione dei redditi; in più, credito d’imposta

  • se la partecipazione non è qualificata
    l’imposta sostitutiva del 26% è da versare in uno dei seguenti modi:
    • se nella riscossione interviene un intermediario, agisce da sostituto d’imposta;
    • senza intermediario, versamento in dichiarazione dei redditi.

Esempi pratici distribuzione dividendi

UTILE € 100.000,00 LORDO

Partecipazione S.r.l. o S.p.A. ITA
in società R.S.M. >= 10%
detenuta da almeno 12 mesi

€ 100.000 - 8,5% (imposte I.G.R. RSM) = € 91.500
quota part. utile società italiana 10% = € 9.150
imposte R.S.M. = 0
imposte Italia 1,38% = € 126,27 + credito imposta

UTILE € 100.000,00 LORDO

Partecipazione S.r.l. o S.p.A. ITA
in società R.S.M. < 10%
detenuta da meno di 12 mesi

€ 100.000 - 8,5% (imposte I.G.R. RSM) = € 91.500
quota part. utile italiana 8% = € 7.320
imposte R.S.M. 5% = € 366
imposte Italia 1,38% = € 101.02 + credito imposta

UTILE € 100.000,00 LORDO

Partecipazione S.n.c. o D.I. ITA
in società R.S.M. per qualsiasi %
nessuna soglia temporale

€ 100.000 - 8,5% (imposte I.G.R. RSM) = € 91.500
quota partecipazione utile persona fisica 100%
imposte R.S.M. 5% = € 4.575
imposte Italia sul 49,72% pari a € 45.493,80 =
scaglione irpef + credito imposta

UTILE € 100.000,00 LORDO

Partecipazione persona fisica ITA
in società R.S.M.
partecipazione non qualificata

€ 100.000 - 8,5% (imposte I.G.R. RSM) = € 91.500
quota partecipazione utile persona fisica 100%
imposte R.S.M. 5% = € 1.052,25
imposte Italia 26% = € 23.790
no credito imposta

Scaglioni irpef:

  • fino a € 15.000,00 23%
  • fino a € 28.000,00 27%
  • fino a € 55.000,00 38%
  • fino a € 75.000,00 41%
  • oltre a € 75.000,00 43%

Elenco Convenzioni Sottoscritte

CONVENZIONE CONTRO LE DOPPIE IMPOSIZIONI (IN VIGORE)

I seguenti Stati rappresentano le convenzioni contro le doppie imposizioni sottoscritte dalla Repubblica di San Marino ed oggi (aprile 2016) in vigore.

Austria, Barbados, Belgio, Cipro, Crozia, Georgia, Grecia, Italia, Lichtenstein, Lussemburgo, Malasia, Malta, Portogallo, Quatar, Romania, Seychelles, St. Kitts & Nevis, Ungheria, Vietnam.

CONVENZIONE CONTRO LE DOPPIE IMPOSIZIONI (PENDING)

I seguenti Stati rappresentano le convenzioni contro le doppie imposizioni sottoscritte dalla Repubblica di San Marino in attesa di ratifica o di entrata in vigore ad oggi.

Azerbaijan, Libia, Singapore.

ACCORDI SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI FISCALI (IN VIGORE)

Andorra, Argentina, Australia, Bahamas, Brasile, Canada, Cina, Danimarca, Faroes, Finlandia, Francia, Germania, Groenlandia, Guernsey, India, Irlanda, Islanda, Monaco, Norvegia, Polonia, Regno Unito, Repubblica Ceca, Samoa, Spagna, Sud Africa, Svezia, Svizzera.

ACCORDI SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI FISCALI (PENDING)

Indonesia, Paesi Bassi (Olanda), Vanuatu, Nuova Zelanda.

Costo del Lavoro

SIMULAZIONE COSTO ANNUALE DIPENDENTE

ANNO 2016 - CONTRATTO: Settore INDUSTRIA ( Meccanica di precisione )

ore retribuite mensili 162,50
ore retribuite settimanali 37,50
ferie annue spettanti ore 195
permessi annui ore -
mensilità retribuite 13
ore retribuite mensili 1.388
ore ferie annue 195
ore permessi annue -
ORE EFFETTIVE LAVORATE 1.643
premio collettivo sulla produttività 1,30%
indennità di anzianità 8,33%
aliquota ISS + gest. separata a carico azienda 25,9%
aliquota ISS + gest. separata a carico dip.te 7,80%
aliquota FSS a carico azienda 1,20%
Impiegati Operaio
Mensile orario
1829,62 11,2592

Si precisa che la tabella usata per la simulazione è relativa alla Meccanica di Precisione, che è la più applicata in quanto più vicina ai canoni standard (tabella generica "minimo territoriale") e può essere applicata per un max di 18 mesi.

Inquadramento di 3° Livello

Di seguito la simulazione di un impiegato di 3° Livello assunto presso una ditta Sammarinese.

Inquadramento Livello 3° Livello
Retribuzione 1.829,62
Totale Stipendio Lordo Annuo 21.955,44
13° Mensiità 1.829,62
Retribuzione Annua Lorda To. A) 23.785,06
Premio Collettivo Produttività 0,25% 309,21
Retribuzione Annua Lorda To. B) 24.094,27
Indennità Di Anzianità 8,33% Su B) 2.007,05
Totale Costo Stipendi 26.101,32
Costo ISS 25,40 Su B) 6.119,94
Costo FSS 1,2% Su B) 289,13
Totale Costo Contributi 6.409,07
Costo Annuo Stipendi e Contributi 32.510,39
Costo Orario Stipendi e Contributi 19,79
IGR carico dipendente 1.036,26
IGR T.F.R. carico dipendente 2,5% 50,18
Ritenute ISS carico dipendente 1.686,60
Retribuzione netta dipendente 23.328,28

Apprendistato

L’apprendistato è uno speciale rapporto di lavoro in forza del quale il lavoratore è obbligato alla prestazione lavorativa e l’impresa è obbligata a impartire o fare impartire all’apprendista, nell’impresa o al di fuori di essa, l’addestramento e la formazione necessari perché possa acquisire la capacità tecnica indispensabile per:

  1. il conseguimento di una determinata qualifica professionale;
  2. effettuare un percorso formativo e applicativo/pratico successivo all’ottenimento di un titolo di studio quale la qualifica professionale, il diploma o la laurea;
  3. favorire la collocazione o ricollocazione mirata di lavoratori che necessitano di attività formativa per esercitare la mansione richiesta.

Apprendistato per il conseguimento di una qualifica personale

Riservato ai giovani di età compresa tra quella dell’assolvimento dell’obbligo scolastico e i 25 anni, iscritti alle liste di avviamento al lavoro. La durata massima dell’apprendistato varia in ragione dell’attività svolta (es: per estetista/parrucchiera max 3 anni, per imbianchino/operatore di aree verdi max 2 anni). L’assunzione è a tempo indeterminato. Non sono dovuti contributi.

Retribuzione

  • 1° sem: 50% della retribuzione di settore;
  • 2° semestre: 60%
  • 2° anno: 70%
  • t3° anno: 80%

Apprendistato formativo e applicativo/pratico

E’ riservato a giovani di età compresa tra l’assolvimento dell’obbligo scolastico e i 35 anni. Concessa per i giovani alla loro prima occupazione, iscritti alle liste di avviamento al lavoro, in possesso di Attestato o Diploma di qualifica professionale, Diploma di Scuola Secondaria Superiore, Laurea di primo livello, Laurea magistrale, Corsi di perfezionamento e Master post Laurea in mansioni connesse al titolo di studio posseduto. La durata dell’apprendistato formativo non può avere durata superiore a due anni. L’assunzione è a tempo indeterminato. Non sono dovuti contributi.

Retribuzione

  • 1° sem: 65% della retribuzione di settore;
  • 2° semestre: 75%
  • 2° anno: 80%

Apprendistato speciale di riconversione per reinserimento lavorativo e di riqualificazione

Utilizzato per il reinserimento lavorativo e la riqualificazione di lavoratori iscritti alle liste di avviamento al lavoro, che necessitano di attività formativa per esercitare la mansione richiesta. È finalizzato all’assunzione a tempo indeterminato di inoccupati o disoccupati continuativamente da almeno tre mesi che non percepiscono ammortizzatori sociali, lavoratori disoccupati continuativamente da almeno un mese o lavoratori temporaneamente e insufficientemente occupati con età anagrafica superiore ad anni 50 che non percepiscono ammortizzatori sociali, donne in reinserimento lavorativo dopo la maternità o l’adozione e lavoratori disoccupati che cambiano in modo sostanziale o l’attività lavorativa precedentemente svolta, o la mansione in relazione al titolo di studio posseduto. La durata massima due anni, no contributi.

Retribuzione

  • 1° anno: 70% della retribuzione
    contrattuale di settore
  • 2° anno: 80%

Assunzione in addestramento

Per l’adattamento delle competenze del lavoratore, alla sua prima occupazione, alle mansioni assegnate. Il lavoratore deve essere iscritto nelle liste di avviamento al lavoro. L’assunzione può essere a tempo determinato o a tempo indeterminato. La suddetta assunzione è riservata a giovani di età compresa tra quella di assolvimento dell’obbligo scolastico ed i 23 anni e non può può avere una durata inferiore a tre mesi e superiore ai ventiquattro mesi, è consentita entro la terza categoria e può essere prorogata, senza soluzione di continuità, fino al raggiungimento del periodo massimo previsto.

Retribuzione Mensile

  • 1° anno pari all’80%;
  • 2° anno pari all’85%.

Incentivi per il reinserimento di chi riceve ammortizzatori sociali

Per ricollocare i lavoratori, iscritti alle liste di avviamento che percepiscono la IES o l’indennità di disoccupazione. Il lavoratore deve essere assunto per una mansione uguale o affine a quella precedentemente svolta, oppure quella per cui gli è stato riconosciuta l’indennità o connessa al titolo di studio posseduto. L’inserimento deve avvenire al medesimo livello, o al massimo uno inferiore, a quello precedente.

Retribuzione

  • 100% della retribuzione contrattuale così suddivisa:
  1. dal 1° mese al 12° mese, il 60% a carico dello Stato (Cassa per gli Ammortizzatori Sociali), la restante parte a carico dell’impresa;
  2. dal 13° mese al 18° mese, il 25% a carico dello Stato (e comunque non oltre l’importo pari al 40% della retribuzione contrattuale media mensile territoriale), la restante parte a carico dell’impresa.

Sgravi contributivi per i datori di lavoro del 50% per 24 mesi se l’assunzione è a tempo indeterminato. In caso di assunzione a tempo determinato il lavoratore ha diritto a percepire il 100% della retribuzione contrattuale ed è riconosciuto il 50% degli incentivi di cui sopra. Può essere previsto un periodo di formazione/riqualificazione per lo svolgimento di una nuova mansione. L’assunzione può avvenire sia a tempo indeterminato che determinato, con inserimento, al massimo, a due livelli inferiori rispetto alla mansione svolta al momento in cui è stato riconosciuto l’ammortizzatore sociale. I datori di lavoro possono usufruire degli sgravi contributivi del 50% per 6 mesi se il contratto è a tempo determinato, per un periodo massimo di diciotto mesi se il contratto è a tempo indeterminato.

Retribuzione

  • 100% della retribuzione contrattuale così suddivisa:
  1. dal 1° mese al 12° mese, il 40% a carico della (Cassa per gli Ammortizzatori Sociali) e comunque non oltre l’importo pari all’ 80% della retribuzione contrattuale media mensile territoriale, la restante parte a carico dell’impresa;
  2. dal 13° mese al 18° mese, il 20% a carico della Cassa per gli Ammortizzatori Sociali (e comunque non oltre l’importo pari al 40% della retribuzione contrattuale media mensile territoriale), la restante parte a carico dell’impresa.

Residenza

Il regime delle residenze è disciplinato nella Repubblica di San Marino dalla Legge n. 118/2010 la quale prevede che la residenza anagrafica nel territorio dello Stato sammarinese possa essere concessa ai richiedenti che rientrino nelle seguenti casistiche:

  1. soggetto coniugato con cittadino sammarinese, ovvero figlio di cittadino sammarinese;
  2. soggetto titolare di permesso di soggiorno ordinario da almeno cinque anni continuativi (la domanda di residenza può altresì comprendere alcuni congiunti);
  3. soggetti che rivestono incarichi apicali in strutture sanitarie, di pubblica sicurezza, ovvero all’interno di istituti bancari, assicurativi o finanziari, nonchè ai Giudici di primo grado del Tribunale;
  4. soggetti che rivestano incarichi dirigenziali in società di diritto sammarinese che occupano un numero significativo di dipendenti;
  5. soggetti che investono capitali o li abbiano già investiti in territorio in attività produttive con garanzia di impegno occupazionale, per l’acquisto di opifici industriali, mediante presentazione di specifico business plan, nella ricerca o in settori di particolare interesse per lo Stato sammarinese.

Con Legge n. 71/2013, attuata con Decreto n. 63/2014, si è inoltre stabilito che i progetti imprenditoriali tesi alla realizzazione di uno o più investimenti nel territorio della Repubblica di San Marino atti ad avviare una nuova attività economica e/o a rilevarne una esistente al fine di rilanciarne e/o consolidarne lo sviluppo in particolari settori, consentono di accedere al regime semplificato per l’ottenimento della residenza: al personale altamente specializzato necessario, ai soggetti di cui ai precedenti numeri 4) e 5), nonchè ai loro famigliari.

Vengono definiti progetti imprenditoriali da privilegiare quelli:

  1. costituire un’impresa o delle imprese nella forma di società di capitali;
  2. presentare un curriculum imprenditoriale dettagliato e documentato di tutti i soggetti promotori;
  3. presentare un piano aziendale (business plan) quinquennale completo delle seguenti informazioni:
    • capitale proprio investito e provenienza dei fondi;
    • reperimento delle risorse finanziarie;
    • piano occupazionale;
    • strategie di mercato;
    • ogni altro elemento utile alla valutazione da parte dell’ufficio competente.
  4. assumere almeno 8 residenti nel caso di attività industriali di produzione, ovvero 5 residenti negli altri casi;
  5. acquistare un immobile del valore di almeno € 300.000,00, ovvero sottoscrivere un contratto di locazione finanziaria immobiliare (con maxicanone iniziale di almeno € 300.000,00). In entrambi i casi con iscrizione di privilegio sull’immobile a favore dello Stato a garanzia del rimborso delle agevolazioni economiche e fiscali concesse (tributi, contributi, crediti dipendenti) ai sensi della citata Legge 71/2013. Per i primi 12 mesi l’obbligo di acquisizione dell’immobile di cui sopra può essere sostituito con una fideiussione dell’importo di €. 300.000,00, rilasciata da istituto creditizio sammarinese o da compagnia di assicurazione sammarinese ed avente quale beneficiario lo Stato;
  6. per i primi 24 mesi dall’ottenimento della residenza dimostrare di essere in possesso dei mezzi necessari al sostentamento proprio e della propria famiglia, nonchè stipulare per la medesima durata idonea polizza sanitaria con copertura annua minima di € 30.000,00 per malattia, infortunio, maternità ed assistenza sanitaria.

Infine il Decreto 116/2014 ha previsto la possibilità per determinati dipendenti di imprese qualificabili a norma del citato decreto come “Start Up ad alta tecnologia” di ottenere un permesso di soggiorno speciale, il quale può essere esteso anche ai famigliari.

La residenza ed il permesso di soggiorno non possono essere mai concessi nei seguenti casi:

  • pendenza in Repubblica o all’estero di procedimenti penali per reati non colposi per i quali sia prevista l’applicazione della pena della prigionia o dell’interdizione superiore a un anno o pene equipollenti all’estero;
  • sussistenza di importanti ragioni di ordine e sicurezza pubblica;
  • essere stato destinatario nei dieci anni precedenti della misura dell’espulsione dalla Repubblica;
  • essere stato destinatario di provvedimento di allontanamento perchè sottrattosi ai controlli delle forze dell’ordine ovvero perchè viva di proventi di attività delittuose o le commetta abitualmente;
  • essere stato destinatario nei dieci anni precedenti di provvedimento di revoca del permesso di soggiorno o della residenza a seguito di irregolarità riscontrate nella posizione dell’interessato;
  • essere in presenza di condizioni ostative all’ingresso o al transito o alla permanenza in Paesi facenti parte dello spazio Schengen, segnalate o note alla Gendarmeria.

Rivolgiti a noi

Contattate la Carlo Biagioli S.r.l.

La Carlo Biagioli S.r.l. è a disposizione per offrirti un supporto e un'assistenza a 360° con il vantaggio di avere un unico interlocutore.

Sede Sociale

La Carlo Biagioli S.r.l. è in contatto con una vasta rete di mediatori immobiliari che sapranno soddisfare le esigenze di ogni imprenditore che intenda insediare la propria attività sul territorio della Repubblica di San Marino

Costituzione Società

La Carlo Biagioli S.r.l. mediante le collaborazioni professionali di cui si avvale garantisce un servizio “chiavi in mano” per l’espletamento di tutte le pratiche burocratiche e amministrative necessarie per la costituzione di qualunque tipo di società (S.r.l. o S.p.A.).

Consulenza Fiscale

La Carlo Biagioli S.r.l. mediante la collaborazioni di fidati professionisti è in grado di assistere le nuove società nella fase di start-up, accompagnando il Cliente nella nuova dimensione fiscale della Repubblica di San Marino.

Selezione Personale

La Carlo Biagioli S.r.l. offre un servizio di recruiting per le più svariate esigenze aziendali dal lavoratore semplice al tecnico specializzato.

Affidamenti
e Finanziamenti

La Carlo Biagioli S.r.l. attraverso la pluriennale esperienza maturata dai propri collaboratori nel settore finanziario è in grado di fornire un sostegno nel reperimento di affidamenti e finanziamenti presso gli Istituti di credito della Repubblica di San Marino per ottenere le migliori condizioni economiche offerte dal mercato finanziario.
Carlo Biagioli S.r.l.
Via Piana, 7
47890 - San Marino Città
Repubblica di San Marino
Cellulare
(+39) 366 1947818

Carlo Biagioli S.r.l. sui social

Seguici sui social per rimanere sempre a contatto con noi.

Contattaci per avere informazioni

Note Legali

Il sito aprireunaimpresasanmarino.com ha uno scopo puramente informativo dei principali aspetti economico amministrativi riguardanti l’attività di impresa a San Marino e non costituisce pertanto una offerta diretta al pubblico né può essere considerato una piattaforma scientifica. Le informazioni contenute e gli esempi riportati, sono tratti da leggi, decreti, pubblicazioni ed esperienze acquisite al mese di aprile 2016 (salvo errori, inesattezze, mancanze e successive integrazioni normative) e non sono da intendersi o possono sostituire consulenze professionali di tipo legale, fiscale, finanziario o amministrativo, avendo mero carattere ricognitivo e divulgativo.
Le informazioni rese dalla Carlo Biagioli Srl titolare del presente sito non intendono favorire alcun tipo di reato, in particolare di carattere fiscale o finanziario.
Le informazioni, gli esempi, le simulazioni e i servizi esposti, sono rivolti a favorire la costituzione di imprese reali a San Marino, ma non possono considerarsi esaustivi ai fini della costituzione e gestione di una società sammarinese.

powered by

Carlo Biagioli S.r.l.

Non è mai stato così facile
fare impresa a San Marino
Affidabile, veloce
proficuo